Home > News > Consigli tecnici > Xylella fastidiosa: al via i trattamenti insetticidi in Puglia
24-05-24 /

Xylella fastidiosa: al via i trattamenti insetticidi in Puglia

La Puglia, regione ad altissima vocazione olivicola con cultivar tra le più pregiate, è sotto monitoraggio costante. L’aumento degli individui di Philaenus spumarius, conosciuta anche come sputacchina, e principale vettore di trasmissione della Xylella Fastidiosa, fa temere una diffusione incontrollata del batterio.

Il 24 maggio 2024 il Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale e Tutela dell’Ambiente della Regione Puglia, con la circolare n° 4 ha approvato l’obbligatorietà di effettuare un trattamento insetticida contro l’insetto vettore di Xylella fastidiosa entro e non oltre il 10 giugno nei comuni colpiti dalla patologia.

L’obiettivo questo intervento, in linea con il Piano d’azione D.G.R. n. 1866/2022 e 570/2023, è ridurre la popolazione adulta di Philaenus spumarius.

Quali sono i prodotti fitosanitari registrati su olivo?

Fra i prodotti fitosanitari segnalati per poter effettuare il trattamento rientrano Piretro Verde e Limocide.

Piretro verde, insetticida a base di piretrine naturali, è efficace contro sputacchina a 160 ml/l (2,4 l/ha con volumi d’acqua fino a 1500 l/ha).

È possibile intervenire anche con Limocide, insetticida-acaricida a base di olio essenziale di arancio dolce, grazie all’uso emergenziale valido dal 4 aprile al 1 agosto 2024, alla dose di 8 l/ha (400 ml/hl con volumi d’acqua di 200 l/ha).

Entrambi i prodotti sono ammessi in agricoltura biologica.

Per i dettagli sulle territorialità coinvolte dalla Circolare n° 4 del 24 maggio 2024 vi rimandiamo al sito ufficiale dedicato all’Emergenza Xylella.

Share this article

TwitterFacebookLinkedIn